venerdì 6 marzo 2009

Fatiche SEMPRE ripagate dal BLUES!

Siamo in un periodo nero. In ogni senso. La "crisi" che ci circonda non è solo economica, ma anche profondamente personale. Il sistema è in collasso e di certo questo non ci lascia indifferenti, non ci attraversa ma ci penetra nelle ossa e ci fa sentire sempre più impotenti verso una situazione mondiale terribile. C'è chi perde il lavoro, c'è chi sente la sua situazione lavorativa e di conseguenza personale sempre più precaria. Come tutti noi, anche io sento il peso di questa situazione sulle mie spalle, ma come molti non resto fermo a subire, reagisco ed agisco. Mi muovo su tanti fronti, lavoro seriamente cercando di dare il mio contributo alla mia azienda (anche se a volte non mi sembra proprio che lo meriti...) e faccio anche tante cose per il prossimo, col volontariato e organizzandomi con altre persone in tanti ambiti diversi. L'ambito sicuramente più stimolante è di sicuro quello musicale. Ormai da quasi due anni suono con una band, la "Bad Luck Company" e da più di un anno gestisco, organizzo e invento di giorno in giorno il TREVES BLUES BAND FAN CLUB. La gestione di un Fan Club potrebbe apparire come un semplice hobby a cui dedicare qualche minuto al giorno, ma col tempo si sta rivelando un impegno quasi a tempo pieno. Ma l'onore di rappresentare persone di grande valore (in tutti i sensi) come i componenti della TBB, ripaga tutte le fatiche. Ma il club vive anche grazie all'apporto dei soci, come quelli del magnifico direttivo, sempre presenti e pronti a farsi anche 400 km in una sera per dare il proprio contributo al TBB fan Club! Ci sono Renata e Gianfranco, sempre presenti e pronti alle trasferte anche più impegnative, Gisella e Ferruccio "Ferro", complici di "spedizioni dell'ultimo minuto" un po' pazze e improvvisate, Filippo, storico collegamento del Club con la RockFamily e persona di grande sensibilità, Sergio, disponibile e affidabile, Mauro, il nostro poeta blues, Martina e Giovanni, sempre presenti e simpaticissimi, poi c'è Dino, il fotografo e, non dimentichiamo, la mia dolce metà Laura che crede in me, mi sopporta e appoggia (quasi) tutte le mie imprese, anche le più improbabili! Tutti AMICI, tutti rappresentanti di questa FAMIGLIA DEL BLUES che cresce ogni giorno e dimostra che quando ci si crede veramente, nulla è impossibile!

Grazie a tutti.
Isidoro Serrati

2 commenti:

mirka ha detto...

Grande Isi, sei il migliore.
Grazie per il tuo impegno con il TBB Fan Club a me dispiace solo non essere abbastanza presente...ma come hai detto tu in questo momento di crisi anche personale, ognuno di noi fa' e deve fare quel che può. A prestissimo.

Snail Hand Serrati ha detto...

Una delle cose più belle che ho potuto notare è che le persone che compongono questo club sono veramente eccezionali!!! Forse sarà il BLUES?